Diagnosi e trattamento

Trattamenti per il NSCLC ALK+ precoce

#

Esistono diversi tipi di trattamento disponibili per le persone affette da cancro ai polmoni. Questa pagina ti illustrerà alcuni dei trattamenti che potresti assumere attualmente o che potresti ricevere in futuro.

Ricorda: il personale sanitario è sempre la migliore fonte di informazioni sul tuo tumore e sul suo trattamento e può darti informazioni personalizzate. Dunque non esitare a metterti in contatto con il team per qualsiasi domanda tu possa avere.

Se il cancro è già in fase avanzata, potresti comunque ricevere alcuni di questi trattamenti, ma invece di trattare solo i polmoni possono anche essere usati per trattare qualsiasi area in cui il tumore potrebbe essersi diffuso. Per maggiori informazioni sui trattamenti per il cancro avanzato, fai clic qui.

Cosa sono gli effetti collaterali?

Per quanto possibile, i trattamenti antitumorali sono concepiti per colpire solo le cellule cancerose. Tuttavia, alcune cellule sane vengono inevitabilmente danneggiate. Il danno a queste cellule sane è ciò che provoca gli effetti collaterali.1

Cosa devo fare se manifesto un effetto collaterale?

Il personale sanitario può darti maggiori informazioni su eventuali effetti collaterali che potresti riscontrare mentre assumi un trattamento. Devi sempre informare il team se manifesti effetti collaterali, sia in occasione degli appuntamenti che una volta tornato a casa. Esso può aiutarti a gestire gli effetti collaterali regolando la dose di qualsiasi chemioterapia tu stia assumendo e/o prescrivendo farmaci di supporto per alleviarli.

Non devi mai assumere un medicinale (o una terapia a base di erbe o complementare) per trattare un effetto collaterale a meno che il personale sanitario non ti abbia già detto che è sicuro farlo.

Se un effetto collaterale è molto grave, il personale sanitario potrebbe interrompere un trattamento che stai assumendo. Alcune persone sono preoccupate al riguardo ed evitano di parlare degli effetti collaterali che manifestano, tuttavia è importante che tu sia sempre onesto con il personale sanitario. Questo perché:

  • Ignorare un effetto collaterale può causare danni tali da azzerare i benefici del trattamento per il cancro. Parlando con il personale sanitario e permettendo loro di supportarti, puoi assicurarti di ottenere la migliore assistenza possibile
  • Gli effetti collaterali di alcuni medicinali sono ancora in fase di monitoraggio attivo. Segnalando gli eventuali effetti collaterali che si verificano, puoi aiutare altre persone che assumono lo stesso trattamento e riscontrano un'esperienza simile alla tua

Chemotherapy
Cos’è?

Esistono diversi tipi di chemioterapia disponibili, ma tutti trattano il cancro in modo analogo. Attaccano le cellule che si dividono e sviluppano rapidamente nel tuo corpo (come le cellule tumorali) per aiutare a tenere sotto controllo il cancro.2

Come la ricevo?

Dipende dal tipo di chemioterapia.

Chemioterapie endovenose (EV):

Alcune chemioterapie vengono somministrate mediante una flebo EV in ospedale o in clinica. Ogni clinica è diversa, ma in generale:

  • Alcune chemioterapie vengono somministrate mediante una flebo EV in ospedale o in clinica. Ogni clinica è diversa, ma in generale:
  • Potresti avere un appuntamento con il tuo oncologo prima di ogni sessione di chemioterapia. Durante questi appuntamenti, il tuo oncologo controllerà la tua salute generale per assicurarsi che tu sia abbastanza in forma da ricevere la chemioterapia
  • Il giorno della sessione di chemioterapia, quando arrivi in clinica, potresti dover compilare alcuni documenti e confermare il tuo nome, la data di nascita e l'indirizzo
  • L’infermiere ti spiegherà che tipo di chemioterapia riceverai e si assicurerà che tu sia seduto comodamente. Gran parte delle sale di chemioterapia dispone di sedie comode e ampie in cui è possibile rilassarsi
  • Potresti ricevere alcuni farmaci che ti aiuteranno a gestire gli effetti collaterali che potrebbero manifestarsi durante la chemioterapia. Ad esempio, dei farmaci antiemetici nel caso in cui inizi ad avvertire della nausea
  • Una volta pronto il trattamento, un infermiere lo porterà in un sacchetto di plastica con annesso un tubo. All'estremità del tubo c'è un ago che l'infermiere inserirà attentamente in una vena, in genere sul dorso della mano o nel braccio
  • Dopodiché potrai sederti e attendere mentre il trattamento scorre dal contenitore nella vena
  • Se in qualsiasi momento ti senti turbato o indisposto, chiama un infermiere e riceverai assistenza
  • Una volta terminato il trattamento, l'infermiere rimuoverà l'ago e ti darà alcune istruzioni. Quando il personale ritiene che tu sia pronto per lasciare la clinica, potrai tornare a casa

Chemioterapie orali

Altre chemioterapie sono disponibili sotto forma di pillole o compresse che puoi assumere a casa, sebbene dovrai consultare di persona il tuo oncologo per alcuni controlli prima di iniziare il trattamento e successivamente a intervalli regolari. La quantità di pillole da assumere, la frequenza e il periodo di tempo dipenderanno dal farmaco specifico che ti verrà prescritto.

Qualche consiglio
  • Se assumi una chemioterapia per via endovenosa, potresti dover rimanere in clinica per un po’ di tempo. Porta da casa qualcosa per stare comodo e con cui distrarti. Ad esempio, una coperta, dei cuscini, un libro, un lavoretto di artigianato o un tablet su cui guardare il tuo film o la tua serie TV preferiti
  • A volte, alcune persone che ricevono una chemioterapia EV manifestano un effetto collaterale per cui potrebbero avvertire uno strano sapore metallico in bocca. Mangiare una caramella o masticare una gomma potrebbe esserti d’aiuto
  • Se prendi pillole o compresse a casa, potresti occasionalmente dimenticare di assumere il trattamento. In questi casi, assicurati di sapere cosa fare. Non dare per scontato che tu possa assumere una dose doppia la volta successiva - molti trattamenti lo sconsigliano fortemente
Quali effetti collaterali potrei manifestare?

Gli effetti collaterali variano a seconda della chemioterapia che stai ricevendo. Il personale sanitario sarà in grado di dirti quali sono gli effetti collaterali più comuni che si verificano nelle persone che ricevono la tua stessa terapia.

Abbiamo stilato un elenco di effetti collaterali comuni che possono interessare le persone che assumono una chemioterapia.2 Leggere tutti questi effetti collaterali potrebbe suscitarti qualche preoccupazione, tuttavia è importante ricordare che ognuno di noi è diverso e potresti manifestare solo alcuni degli effetti collaterali riportati di seguito. Potresti addirittura manifestare effetti collaterali diversi o non riscontrarne nessuno.

  • Sensazione di stanchezza per gran parte del tempo
  • Sensazione di malessere e/o vomito
  • Perdita di capelli
  • Maggiore rischio di contrarre infezioni
  • Dolore alla bocca
  • Pelle secca, dolorante o pruriginosa
  • Diarrea o costipazione

Radiotherapy
Cos’è?

La radioterapia è un tipo di trattamento in cui la radioattività viene applicata a un tumore per cercare di danneggiare le cellule tumorali. Vi sono diversi modi per ricevere la radioterapia.3

Radioterapia esterna3,4

La radioterapia esterna impiega microfasci di radiazioni ad alta intensità per raggiungere e danneggiare i tumori all'interno del corpo.

Radioterapia interna3,4

Un impianto contenente materiale radioattivo viene inserito nel corpo, vicino al cancro, oppure iniettato nel sangue o somministrato come bevanda.

Come la ricevo?

Radioterapia esterna

La radioterapia esterna viene somministrata mediante uno speciale macchinario,4 pertanto è necessario recarsi a un appuntamento presso un ospedale o clinica.

Una volta lì, ti sdraierai su un lettino e, con dell’inchiostro permanente, ti verranno tracciati dei segni sulla pelle in modo che il tecnico possa sempre allineare le radiazioni nello stesso posto. Se ricevi la radioterapia sulla testa o sul collo, avrai a disposizione una maschera che ti terrà la testa in posizione e i segni di inchiostro verranno tracciati su quest’ultima.4

Il tecnico di radioterapia regolerà il macchinario e la posizione in cui ti trovi in modo che la radiazione possa raggiungere il cancro. Una volta pronto, il macchinario dirige un fascio di radiazioni verso il cancro.4

Dopo aver terminato la radioterapia, il tecnico può darti alcune istruzioni da seguire, dopodiché puoi tornare a casa.

Radioterapia interna

Se devi sottoporti a una terapia con impianto, questa potrebbe richiedere un intervento chirurgico.4 In tal caso, il personale sanitario ti spiegherà esattamente ciò che accadrà. La durata di permanenza degli impianti è variabile. Alcuni potrebbero essere impiegati solo per pochi minuti, altri potrebbero rimanere alcuni giorni. Alcuni impianti molto piccoli possono essere lasciati nel corpo in maniera permanente, poiché contengono solo una piccola quantità di radiazioni che diminuisce gradualmente nel tempo. Potresti dover rimanere in ospedale per alcuni giorni in attesa che il tuo corpo si liberi di eventuali radiazioni in eccesso. Durante questo periodo le visite potrebbero essere limitate per evitare di esporre le persone a eventuali radiazioni che potresti emettere.4,5

Se si tratta di una terapia orale o iniettabile, la riceverai in un ospedale o clinica. Anche in questo caso, potrebbe essere necessario rimanere in ospedale per un po’ di tempo fin quando le radiazioni in eccesso non vengono espulse dal corpo.4

Qualche consiglio
  • Se devi rimanere in ospedale per un po’ di tempo dopo la radioterapia interna, assicurati di conoscere eventuali regole relative alle visite di amici e familiari. Subito dopo aver ricevuto l'impianto o assunto la radioterapia per via orale, potresti non poter ricevere visitatori. Successivamente, le visite potrebbero essere limitate; inoltre alle donne in gravidanza e ai bambini molto piccoli potrebbe non essere consentito starti vicino5
Quali effetti collaterali potrei manifestare?

In genere gli effetti collaterali della radioterapia si presentano una settimana o due dopo l'appuntamento e scompaiono da soli. Questi possono includere:3

  • Pelle arrossata e irritata
  • Affaticamento
  • Perdita di capelli o peli nell'area in cui si è concentrata la radiazione
  • Nausea
  • Diarrea
  • Dolore alla bocca
  • Perdita di appetito

Surgery
Cos’è?

La chirurgia viene utilizzata per cercare di rimuovere le aree tumorali all'interno del tuo corpo. A volte si ricorre all’intervento per rimuovere tutto il cancro e altre volte per ridurre una certa quantità di tumore prima di ricevere un altro tipo di trattamento.6

Come viene svolto l’intervento chirurgico?

La procedura scelta per l'intervento dipende dall'area in cui si sviluppa il cancro e dal tipo di intervento chirurgico più indicato. Se l'intervento chirurgico richiede un'anestesia totale, potresti vivere un'esperienza di questo tipo:

  • Avrai innanzitutto un consulto con un chirurgo (potrebbe essere presente anche il tuo oncologo). Questo esaminerà la tua cartella clinica e tutte le radiografie e le scansioni a cui ti sei sottoposto7
  • Il giorno dell’intervento:
    • Ti verrà chiesto di non mangiare o bere nulla per diverse ore prima di sottoporti all’intervento7
    • Ti verrà fornito un camice ospedaliero e dei calzini stretti, chiamati calze a compressione, da indossare; questi ultimi aiutano a prevenire la formazione di coaguli di sangue nelle gambe, meglio note come trombosi venose profonde (TVP)7
    • È possibile che ti venga chiesto anche di fare una doccia e di radere i peli sulla zona in cui verrai operato (per questa operazione potrebbe aiutarti un infermiere chirurgico)7
    • Ti verrà anche chiesto di leggere e firmare alcuni documenti7
  • Giunto il momento dell'intervento, un medico specialista chiamato anestesista verrà a visitarti. Calcolerà la quantità di anestesia di cui hai bisogno per aiutarti ad addormentarti e te la somministrerà con un'iniezione o una mascherina.8 Potrebbe chiederti di contare all'indietro partendo da dieci in attesa che il medicinale faccia effetto. Gran parte delle persone si addormenta molto velocemente, dopo aver contato solo pochi numeri
  • Una volta addormentato, verrai portato in sala operatoria dove il chirurgo e la sua équipe eseguiranno l’intervento chirurgico. L'anestesista sarà lì con loro e terrà d'occhio i livelli di anestesia e i parametri vitali8
  • Al termine dell'intervento, verrai trasferito in un reparto di degenza dove rimarrai finché l'effetto dell'anestesia non svanisce. È possibile che al risveglio ti senta confuso e intontito;8 tale sensazione è normale e scomparirà da sola
  • Il personale sanitario darà a te e alla persona che ti accompagna alcuni consigli su ciò che devi fare nei giorni successivi per aiutarti a riprenderti, e il tuo chirurgo potrebbe visitarti per discutere di come è andato l'intervento
  • Potresti dover trascorrere un po’ di tempo in ospedale durante il recupero iniziale. Se torni a casa lo stesso giorno dell’intervento, probabilmente non sarai in grado di guidare, quindi qualcuno dovrà venire a prenderti e tenerti d'occhio per il resto della giornata
Qualche consiglio
  • Se rimani in ospedale per alcuni giorni, assicurati di portare qualcosa da casa per passare il tempo: magari un libro, un lavoretto di artigianato o un tablet con i tuoi film o serie TV preferiti
  • Se hai delle preoccupazioni dopo l'intervento, contatta il personale sanitario. Se necessario, questo può darti consigli e tutto il supporto che ti serve
Effetti collaterali

Come per qualsiasi trattamento, tutti gli effetti collaterali che si verificano dipenderanno dal singolo caso e da cosa ha comportato l'intervento chirurgico. Alcuni effetti collaterali comuni dell’intervento includono:9

  • Dolore
  • Affaticamento
  • Perdita di appetito
  • Gonfiore e/o lividi in corrispondenza del sito chirurgico
  • Drenaggio dal sito chirurgico
  • A volte può verificarsi una lieve emorragia in corrispondenza del sito chirurgico
  • Sensazione di intorpidimento, confusione e/o nausea dovuta all'anestesia (in genere subito dopo il risveglio, ma dopo un po’ migliora)

Clinical trials

Potrebbe interessarti partecipare a uno studio clinico. In tal caso, è meglio discuterne con il personale sanitario poiché i criteri di idoneità possono essere specifici e vari.

Il personale sanitario può spiegarti in dettaglio alcuni aspetti degli studi, come i criteri che devi soddisfare per poterti arruolare, i benefici e i limiti degli studi clinici ed eventuali requisiti di viaggio che possono esserci per partecipare.

ALKChinasi del linfoma anaplastico
NSCLCCarcinoma polmonare non a piccole cellule

  1. American Cancer Society. Chemotherapy side effects. 2016. Available from: https://www.cancer.org/treatment/treatments-and-side-effects/treatment-types/chemotherapy/chemotherapy-side-effects.html. Last accessed August 2019.
  2. NHS. Chemotherapy. 2017. Available from: https://www.nhs.uk/conditions/chemotherapy/. Last accessed August 2019.
  3. NHS. Radiotherapy. 2017. Available from: https://www.nhs.uk/conditions/radiotherapy/. Last accessed August 2019.
  4. NHS. Radiotherapy: What happens? 2017. Available from: https://www.nhs.uk/conditions/radiotherapy/what-happens/. Last accessed August 2019.
  5. American Cancer Society. Internal radiation therapy (brachytherapy). 2017. Available from: https://www.cancer.org/treatment/treatments-and-side-effects/treatment-types/radiation/internal-radiation-therapy-brachytherapy.html. Last accessed August 2019.
  6. Cancer.net. What is cancer surgery? 2019. Available from: https://www.cancer.net/navigating-cancer-care/how-cancer-treated/surgery/what-cancer-surgery. Last accessed August 2019.
  7. Macmillan. What happens before surgery? 2016. Available from: https://www.macmillan.org.uk/information-and-support/treating/surgery/surgery-explained/what-happens-before-surgery.html. Last accessed August 2019.
  8. Cancer.net. What to expect when having surgery. Available from: https://www.cancer.net/navigating-cancer-care/how-cancer-treated/surgery/what-expect-when-having-surgery. Last accessed August 2019.
  9. Cancer.net. Side effects of surgery. 2018. Available from: https://www.cancer.net/navigating-cancer-care/how-cancer-treated/surgery/side-effects-surgery. Last accessed August 2019.